Show simple item record

dc.creatorBojanić, Petar D.
dc.creatorPetrarca, Giacomo
dc.date.accessioned2017-11-01T10:15:05Z
dc.date.available2017-11-01T10:15:05Z
dc.date.issued2014
dc.identifier978-88-5752-233-3
dc.identifier.urihttp://rifdt.instifdt.bg.ac.rs/123456789/84
dc.description.abstractTradotto nel problema del messianismo, la questione che poniamo in questo libro è di sapere se esista un legame tra la violenza (la guerra) e la venuta del Messia (della giustizia, della democrazia, dell’ordine, della pace). In questa prospettiva, di quanta violenza c’è bisogno? E quali figure di violenza sono in grado di condurvi? È possibile l’agire messianico? È necessario agire violentemente perché giunga una nuova epoca? Si tratta dunque di cercare l’agire che, d’urgenza, conduca all’altro e ne sia pertanto l’attesa. A tal riguardo, la filosofia come prassi è già un agire politico che possiede un potenziale messianico o rivoluzionario. Ci coinvolge, poiché essa cerca di associare e includere tutti, cerca di fare entrare in un divenire attivo o, il che è lo stesso, di far sì che nessuno rimanga passivo. Essa dimostra l’urgenza di costruire, al più presto, una città giusta. Solo ad essa, la possibilità che sopraggiunga una nuova epoca storica ci fornisce una ragione sufficiente per continuare a leggere e a fare filosofia. L’avvenire della prima è inseparabile dall’avvenire della seconda.ita
dc.languageita
dc.publisherMIlano : Labont
dc.subjectNasilje
dc.subjectMesijanizam
dc.subjectViolence
dc.subjectMessianism
dc.titleViolenza e messianismoita
dc.typebook
dc.rights.licenseBY-NC-ND
dcterms.abstractБојанић, Петар; Петрарца, Гиацомо; Виоленза е мессианисмо;
dc.type.versionpublishedVersion


Files in this item

FilesSizeFormatView

There are no files associated with this item.

This item appears in the following Collection(s)

Show simple item record